Perchè un blog nel 2023

La risposta breve al titolo di questo post sarebbe: Perchè no?

La risposta lunga, invece, è qui di seguito. Quindi preparati un tè e trova un posto comodo su cui sederti, ok?

Innanzitutto, farei qualche passo indietro.

Tipo quando, ai tempi di MSN mi divertivo ad allestire il mio LiveSpace con sfondo rosa dal mood pop-punk, in cui caricare le foto delle uscite con le amiche, post con testi di canzoni e resoconti vari ed eventuali sulle fasi di vita adolescenziale che attraversavo in quel momento. Non storcere il naso, sono certa che se anche tu fai parte della mia generazione pre-Netlog e pre-Facebook ti ritrovi pienamente in ciò che ho appena raccontato.

Nei primi tempi dei social network sognavo un mio “sito-piattaforma” dove scrivere e raccogliere un sacco di cose che mi piacevano o potevano essere utili a chi avrebbe letto. Che poi avessi 3 lettori in totale poco importava. Ma erano gli albori dell’internet social e un po’ si sognava in grande tutti quanti. Poi c’era chi aveva i mezzi per comprarsi il dominio personalizzato e chi no, ma quello è un altro discorso.

Spesso mi chiedo “Chissà se oggi la mia vita sarebbe diversa se nel 2013 avessi continuato a scrivere su quel siterello sgangherato che mi ero creata”. Mi immagino a girare il mondo con base a New York un mese sì e l’altro pure, poi mi ricordo che se son seduta sul mio divano in un paesello della Sardegna un motivo ci sarà. E non per forza il motivo dev’essere negativo eh.

Ho aperto e chiuso innumerevoli blog nel corso della mia vita, personali prima, lavorativi poi. Non c’era mai una quadra esatta nei progetti che avevo in mente. O diventavano troppo personali oppure troppo di stampo lavorativ..ehm, noiosi, e quindi alla fine mi stufavo io per prima.

Semplicemente non ero ancora pronta e pienamente cosciente di cosa avessi bisogno. Semplicemente non ero seduta su questo divano.

Nell’ultima avventura di blog che è durato pochissimo, a inizio 2020, uno degli articoli era la lista delle mie “30 cose da fare prima dei trent’anni” (ti prego lascia un commento se mi seguivi e ti ricordi di quel post). Allora mancavano tre anni ai miei 30 e perciò avevo stilato una lista di 30 cose che avrei assolutamente voluto fare in quel lasso di tempo prima di compiere i fatidici 30, ovvero entro quest’anno in corso.

Tre settimane dopo aver pubblicato quel post è iniziata una leggera pandemia globale, di cui forse avrai sentito parlare. La mia vita è cambiata innumerevoli volte da allora: c’è stato un trasloco da Milano alla Sardegna, sono diventata mamma, ho studiato programmazione e iniziato un nuovo lavoro da developer e tantissime di quelle cose che avevo segnato sono diventate sempre più irrealizzabili. Cioè alcune erano già difficilmente realizzabili in partenza, tipo il “trascorrere 3 mesi in California”, ero molto fiduciosa devo ammettere.

E nel frattempo è arrivato il 2023, l’anno in cui ho compiuto trent’anni.

Sono arrivata alla soglia del mio compleanno chiedendomi “Quindi, visto che ho fatto praticamente 2 cose sulle 30 che avevo segnato, ormai che si fa?”

E mi sono risposta: “Ormai fai una lista di cose da fare ora che hai trent’anni

Che cambio di prospettiva, no? Ho iniziato subito a buttarla giù. Non è una lista numerata, perché ogni tanto aggiungo cose o ne rimuovo altre. Alcune di queste cose le ho già realizzate quasi inconsapevolmente, un’altra la realizzo proprio oggi inaugurando ufficialmente questo che chiamare blog mi sembrerà sempre riduttivo, ma insomma, eccolo qui.

Questo è il regalo che mi voglio fare in quest’anno di tante svolte per la mia vita.

Lo scorso febbraio abbiamo traslocato dopo una lunghissima attesa nella nostra nuova casa e dopo una vita a sognarlo ho avuto il mio studio, una stanza tutta mia, il mio spazio felice  in cui trascorro ogni giornata e che tanto amo mantenere, decorare e rendere somigliante a me in tutto e per tutto.

E ora ho finalmente il mio spazio felice anche online, questo posto che spero possa essere un rifugio e un porto colorato, creativo e luminoso per chi va alla ricerca di creatività, di soluzioni semplici, di cose belle che possono rallegrare la vita quotidiana e renderla un po’ meno noiosa e monotona anche quando si è ormai adulti nell’età, ma non nello spirito. 

Ho voluto fortemente questo “raccoglitore” di tutte le cose carine che trovo, che realizzo, che compro o che trasformo… Perché amo circondarmi di cose carine che rendono tutto più bello più colorato e più felice e penso che questo sia il posto adatto in cui raccoglierle tutte insieme.

Senza la fretta che caratterizza i social network, ma con tutti i tempi e le modalità che penso siano migliori per me, in modo da poter sperimentare e giocare e non dovermi basare solo su algoritmi o su metriche che non dipendono da me. ma in modo da avere un mio spazio, tutto mio, dove realizzare anche quello che è un sogno che ho sempre avuto e che non sono mai riuscita a portare avanti con costanza.

E perciò eccolo qui, posso darti il bevenuto nel mio nuovo mondo colorato. Spero ti troverai bene qui.

In questo nuovo blog nel 2023. Perchè chissà, magari la mia vita sarebbe stata diversa se 10 anni fa avessi continuato a scrivere su quel siterello, ma sicuramente oggi non sarebbe questa, e non sarei qui a credere che non è mai tardi per esaudire un desiderio. Perchè magari tra 10 anni ti ringrazierai per non aver procrastinato più.